Banner.jpg

Dal profondo della Terra, la pietra emerge

Le forme vivono

con la potenza della Luce

e tutto si fa Natura

Venerdì 29 e sabato 30 aprile 2022

Il percorso nella Natura dell’Oasi Ponton, sullo sfondo dello scrosciare del Fiume, ospiterà le opere di Luce degli studenti dell’Accademia di Belle Arti,

integrando opere di scultori affermati,

gettando Luce sulla bellezza della Natura, in una mostra temporanea sensazionale e di grande impatto emotivo.

 
sls1.jpg

dopo Stone Light Streets | a widespread exhibition ...

Dopo la prima edizione di Stone Light Streets, evento itinerante tra i laboratori del marmo della Valpolicella che ha costellato la notte del 1° ottobre 2021 di sculture di pietra e di luce, l’Accademia di Belle Arti di Verona in collaborazione con il Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella e l’Associazione Nour, ripropone il concept nel suggestivo percorso dell’Oasi Ponton.

 
IMG_20211011_090956.jpg

... a widespread awareness of Nature

Stone Light Streets – A Widespread Awareness of Nature” sarà un momento di connessione profonda con l’Arte e la Natura, in cui lasciarsi guidare dalle 17 opere di luce e 10 opere scultoree lungo le rive del fiume Adige sul percorso dell’antica alzàia dopo il tramonto.

Riappropriamoci del buio

Ricalibriamo i sensi

Percepiamo il mondo

Costruiamo consapevolezza

 
proiettori.jpg

Studenti di Light Design 

dell'Accademia delle Belle Arti di Verona ...

17 installazioni luminose, 17 concept per vedere la Natura con altri occhi

70 studenti hanno pensato e interpretato il nostro territorio con l'arte della luce

per creare un evento che ci faccia innamorare dei nostri spazi comuni.

Le opere di luce sono state ideate e progettate durante il corso di Light Design 2021-22 dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Verona, divisi in gruppi di lavoro e guidati dalla docente Elena Pedrotti.

 
2019-02-03-22-03-24-1200x900.jpg

... scultori  e artisti della materia ...

Esporranno le proprie opere gli artisti Piera Legnaghi, Alessandro Guardini, Giuseppe Gasparini, Matteo Cavaioni, Oscar Sandri, Gabriele Gottoli

in un contesto inedito en plein air serale

 
Iluminacion-RGB-exterior-en-jardines.jpg

... performance tra arte, musica e poesia ...

Durante le due serate, sentiremo risuonare archetipi in poesia, attraverso la voce profonda di Eros Olivotto. Rivivremo l’antica simbiosi tra l’Uomo e il Fiume con la performance del creativo poliedrico Alessandro Guardini. Guarderemo agli orizzonti del pittore Barry Grisanti, che dipingerà le emozioni della serata.  

Il fiume accompagnerà le performances musicali:

 
Al Andalus.jpg

AL-ANDALUS
Dub, Drum ‘n bass

Live electronics and Middle-Eastern instruments

Rumor.

Aunque no quede más que el rumor.

(Federico Garcia-Lorca)



Kevin Follet: electronics, drum machine, modular synths

Francesco Ronzon: ney, violin, trumpet, turkish clarinet, samplings


Nel 1492 Colombo scopre l’America. Nello stesso anno ha luogo la caduta di Granada, l’ultimo baluardo dell’impero arabo-andaluso di Spagna. La reconquista operata dai sovrani cattolici pone cosí fine ad uno dei più illuminati, tolleranti e raffinati regni di epoca medievale. Ad esso si sostituirà l’inquisizione, la caccia ai “mori” e la persecuzione degli ebrei da parte dei nuovi potentati Occidentali.

È in riferimento alla ricca eredità artistica lasciata dalla presenza araba in Spagna che gli storici parlano della musica arabo-andalusa come la nostalgia di un paradiso perduto, la memoria di un’epoca d’oro che offre però ancora oggi un ricco bacino di ispirazione sonora per tutti i paesi del mediterraneo in cui ha avuto luogo l’esodo dei rifugiati del califfato Arabo di Spagna (Libia, Siria, Tunisia, Algeria, Marocco).

A partire da queste riflessioni, AL-ANDALUS intreccia elettronica e strumenti acustici medio-orientali per offrire varie scene di improvvisazione su modi, melodie e strutture tipiche di questa tradizione musicale.

 
WhatsApp Image 2022-03-14 at 9.24.42 PM (1).jpeg

POSEYDON
Duo stoner rock mediterraneo

I Poseydon sono un duo stoner rock mediterraneo formato da Diego Dalkodo e Cristiano Mecchi, un sodalizio musicale nato nei primi anni '90 che ha portato alla formazione di band come Nexus,3tons,Cactus Quillers e collaborazioni con altre realta' sonore quali Supergonzo, HellDemonio, Vokodotron, Magical Mystery Band,ecc...


Il sound dei Poseydon fa riferimento al dio greco delle profondita' marine e dei terremoti, alla potenza delle tempeste e allo stupore di tramonti psichedelici sulle rovine di Atlantide.
L'utilizzo di strumenti inconsueti nell'ambito rock come il bouzouki greco,il mandolino elettrico e la sk8tarra (praticamente uno skateboard con le corde suonato con una chiave inglese); il tutto filtrato da effetti ambientali e distorsioni apocalittiche sono la ricetta per un viaggio sonoro dal forte impatto emotivo.
Nata come band di improvvisazione,il duo ha consolidato e registrato l'album "Smoking Seaweed On The Ruins Of Inner Atlantis" durante la notte di Ognissanti 2020 al Magog Studio, sotto la direzione di Paolo Camponogara del Mellowsong Studio di Verona.


Facebook: https://www.facebook.com/poseydoninfuel

Photo Credit: @Pietro Gennaci

 
albero-illuminato-con-proiettori-colourful-di-stordimento-alla-notte-135421878.jpg

...per illuminare e vivere l’Oasi Ponton 

La mostra "Stone Light Streets - A Widespread Awareness of Nature" si inserisce in un più ampio progetto di valorizzazione dei territori e delle professionalità presenti nella provincia di Verona, mettendo in rete gli studenti dell'Accademia con le realtà del territorio, le maestranze e le attività che lo vivificano, creando nuove opportunità professionali e culturali per la Comunità, unita intorno alle bellezze della Natura e all’Arte.

 
Grafica vuota LIGHT.jpg

Programma

29 - 30 aprile 2022

L’evento è gratuito ad offerta libera

 

Venerdì 29 aprile

19:30 Presentazione dell’evento

Accademia di Belle Arti di Verona
Associazione Culturale e Ambientalista "Nour"
Comune di Sant'Ambrogio di Valpolicella, Comune di Verona

-

20:00 Inizio percorso mostra

-

-

21:00  AL-ANDALUS - Dub, Drum ‘n bass

Performance musica e video

-

Conclusione 22.30 circa

(con i vini della cantina ViteVis)

Sabato 30 aprile

20.30  Introduzione e inizio percorso mostra

-

-

21.00 Performance

Archetipi in poesia di Eros Olivotto

-

21.30 Concerto e live painting

POSEYDON - duo stoner rock mediterraneo
Performance del pittore Barry Grisanti

-

Conclusione 23.00 circa

(con il birrificio artigianale Arusnati)

La Trattoria "La Val" ci proporrà le sue specialità culinarie entrambe le serate!

in buona compagnia...

del vino della Cantina di Castelnuovo del Garda - ViteVis

della birra artigianale del Birrificio Arùsnati

e le prelibatezze di Truck-toria "La Val"

1549639886_vino.jpg
 
WhatsApp Image 2021-12-19 at 12.52.48.jpeg

Artisti e collaboratori

per rendere Stone Light Streets una realtà

 
137225617_3909409379103658_4912886239261622799_n.jpg

Francesca Piccolino Boniforti

Restauratrice
Docente di scultura ABAVr
Anima di Stone Light Streets

con il PATROCINIO di
Regione del Veneto 
Comune di Verona
Verona Stone District

CON IL SUPPORTO DI

SèMarble Company di Andrea Lavezzi

Valerio Oss con gli studenti (video, foto e editing)

Prof.a Elena Pedrotti

gli studenti Martina Dal Bosco e Giommaria Masia coordinati da Francesca Piccolino Boniforti (Progetto Grafico, Comunicazione e Catalogo), Marta Ferretti


SPONSOR TECNICI

Performance in Lighting S.p.A., Castaldi Illuminazioni


Per informazioni aggiornate e seguire la storia dell’evento, seguici sui social

https://www.instagram.com/stonelightstreets/

https://www.instagram.com/associazione_nour/

https://www.facebook.com/associazionenour

ttps://www.facebook.com/events/644119843482102/?active_tab=discussion 

Il percorso ospita opere di numerosi artisti. Si invitano i visitatori a considerare offerte per l’acquisto delle opere, e la possibilità di devolvere dei contributi per le associazioni non-profit che parteciperanno alla buona riuscita dell’evento e che operano con dedizione e costanza per il nostro territorio.