Bannerok.png
 

Soluzioni basate sulla Natura per l'adattamento ai cambiamenti climatici

L’associazione culturale e ambientalista “Nour”, in collaborazione con l’Ateneo di Verona ed il programma All4Climate, si fa promotrice della sensibilizzazione e diffusione della consapevolezza sul tema dei cambiamenti climatici e della necessità di considerare gli obiettivi di adattamento ai diversi livelli di gestione del territorio; e per portare all’attenzione dei decisori politici il tema dell’adattamento ai cambiamenti climatici come priorità nella pianificazione di medio periodo, proponendo soluzioni concrete compatibili con una sostenibilità di lungo periodo, capaci di “collaborare” con la natura ed i suoi meccanismi per essere più efficaci.

La presentazione vorrà incoraggiare il dibattito con rappresentati degli enti locali e decisori politici, rappresentanti della società civile e delle associazioni ambientaliste, cittadini, alla luce di stimolare una pianificazione sostenibile e la consapevolezza degli effetti dei cambiamenti climatici a livello locale. Il risultato del lavoro degli studenti, vorrà essere indirizzato al pubblico generale e ai decisori politici degli enti locali, comunicando l’importanza delle soluzioni basate sulla natura come strumento di lotta ai cambiamenti climatici, nonché le concrete possibilità esistenti di applicazione di tali approcci anche sul nostro territorio.

invito6.png
 

Partecipazione

L'evento si è tenuto presso la sala Montanari, Società Letteraria di Verona, ore 10.30 (Piazzetta Scalette Rubiani, 1, 37121 Verona VR, adiacente a Piazza Brà), accesso previa registrazione.


La conferenza è stata trasmessa in streaming sulla pagina web della Società Letteraria  (https://www.societaletteraria.it/streamingvideo/index.htm), sulla pagina Facebook della Società Letteraria di Verona e dell'Associazione Nour. 

E' stato possibile infine partecipare a distanza tramite un collegamento Zoom, potendo intervenire da remoto. 

La sala Montanari ha ospitato circa 40 partecipanti, ed altri 5 via Zoom. 

L'evento si è svolto alla presenza dell'On. Diego Zardini e del Consigliere Regionale Dr.a Anna Maria Bigon, e siamo stati onorati di una lettera di encomio ed apprezzamento da parte del Presidente della Regione Veneto Dr. Luca Zaia.

Il lavoro svolto nella redazione del policy brief è stato presentato da un gruppo di 5 studentesse dell'Università degli Studi di Verona. 

 

Policy Brief

La conferenza è iniziata con la presentazione da parte delle studentesse dell'Università degli Studi di Verona del lavoro svolto nella redazione di un “policy brief”.


Questo breve documento contiene raccomandazioni, considerazioni e buone pratiche sulle soluzioni basate sulla Natura, sviluppate dagli studenti, appoggiati a grandi esperti sul tema. 

Le raccomandazioni si rivolgono in primis ai rappresentati degli enti locali e decisori politici, oltre che ai rappresentanti della società civile e delle associazioni ambientaliste, cittadini.


I giovani chiedono a gran voce una pianificazione sostenibile del proprio territorio e maggiore consapevolezza degli effetti dei cambiamenti climatici a livello locale. Le soluzioni basate sulla natura sono uno strumento efficace per intervenire sul territorio in un'ottica sinergica di lungo periodo, utilizzando al meglio le opportunità esistenti.

Si incoraggiano gli amministratori locali e i decisori politici ad ogni livello di considerare le raccomandazioni incluse nel policy brief, dando spazio alla voce informata dei giovani nelle scelte di pianificazione del nostro territorio. Le scelte di oggi sono il futuro delle nuove generazioni.

 
Agenda All4Climate Nour_page-0001.jpg
 

Documenti

Nota introduttiva

Invito

Agenda

Presentazione Università di Verona

Presentazione Dr.a Jarumi Kato Huerta - Università degli Studi di Trento

Presentazione Dr.a Barbara D'Angelo - Ministero della Transizione Ecologica, Sogesid s.p.a.

Presentazione Dr.a Anna Scuttari - Eurac Research, Hoechschule Muenchen

Patrocinio Comune di Verona

Lettera del Presidente della Regione Veneto Dr. Luca Zaia

 
 

https://all4climate2021.org/calendar/

All4climate sito.png
 
workshop 6 agosto_edited.jpg

Workshop preparatori

L’evento del 18 settembre prevede la presentazione di un “policy brief”, un breve documento che conterrà raccomandazioni, considerazioni e buone pratiche sull’adattamento ai cambiamenti climatici e sulle soluzioni basate sulla natura.
Questo policy brief sarà elaborato dal gruppo di studenti dell'Ateneo di Verona che già partecipano al progetto internazionale “Transnational Youth Forum” sul tema cambiamenti climatici e diritti umani, attraverso i due workshop preparatori, il primo dei quali tenutosi lo scorso 6 agosto con un confronto con esperti del Ministero della Transizione Ecologica e del Centro Euromediterraneo per i Cambiamenti Climatici, per approfondire il tema ed elaborare le raccomandazioni che saranno incluse nel policy brief.

 

1° Workshop

6 agosto 2021

workshop 6 agosto 2.png

Agenda del 1° Workshop

  • Karima Oustadi, Presidente Associazione “Nour”: presentazione dell’iniziativa

  • Presentazioni - Tour de Table

  • Isolde Quadranti, Università di Verona : il ruolo degli studenti TYF nell’ambito dell’iniziativa

  • Lucia Perugini, Centro Euromediterraneo sui Cambiamenti Climatici: Introduzione alle soluzioni basate sulla natura (Nature Based Solutions)

  • Domande e risposte -  con la partecipazione della Dr.a Barbara D'Angelo, Ministero per la Transizione Ecologica

  • Presentazione template del policy brief e prossimi passi

workshop 6 agosto 3.png

Conclusioni del 1° Workshop

Alcuni concetti chiave sono emersi durante la presentazione della Dr.a Lucia Perugini e gli altri interventi (grazie alla Prof.ssa Isolde Quadranti e alla Dr.a Barbara D'Angelo) che saranno particolarmente utili per l'elaborazione dei contenuti del policy brief.


  • le NBS si basano sulle sinergie con i meccanismi naturali. Il ciclo del carbonio regola gli assorbimenti e le emissioni di CO2 da e nell'atmosfera, in cui gli ecosistemi, e in particolare le foreste, giocano un ruolo chiave; 

  • gli ecosistemi sani hanno la capacità di stoccare il carbonio: nelle NBS è necessario considerare le tempistiche di ripristino degli ecosistemi degradati prima che siano in grado di assorbire CO2. Un altro elemento a favore dell'importanza della conservazione degli ecosistemi esistenti;

  • le NBS devono essere calate nella realtà locale (no one-size-fits-all). Perciò è necessaria una pianificazione attenta per una gestione sostenibile del territorio e affrontare la crisi dei cambiamenti climatici e della perdita di biodiversità; 

  • le NBS apportano molteplici benefici - per l'ecosistema, per l'essere umano, per la biodiversità -  e la loro progettazione ed attuazione presuppongono competenze intersettoriali a diversi livelli; 

  • nel contesto G20, si sono concordate delle linee guida sulle NBS nel contesto urbano.

 

Documenti

1° workshop

Introduzione workshop All4Climate Nour

Presentazione Perugini NBS

Slides moderatore

Note del moderatore 1° workshop

Risorse e fonti su NBS

 

2° Workshop

3 settembre 2021

Agenda del 2° Workshop

  • Introduzione

  • Presentazione del lavoro svolto da parte degli studenti

  • Q&A – con la partecipazione del Prof. Davide Geneletti, Università degli Studi di Trento

  • Prossimi passi

Conclusioni del 2° Workshop

Il secondo workshop tra studenti ed esperti è stato particolarmente utile per ripercorrere i concetti analizzati durante il primo workshop ed entrare maggiornmente nel vivo delle esperienze, esempi e buone pratiche nell'applicazione delle Soluzioni Basate sulla Natura. 

In particolare, a seguito della presentazione del lavoro fatto finora da parte degli studenti, autonomamente e con il supporto degli esperti fornito durante il mese di agosto, il Prof. Davide Geneletti dell'Università degli Studi di Trento ci ha accompagnati nell'analisi della prima bozza di policy brief e nella scelta dei temi da sintetizzare. 

Alcuni concetti chiave sono emersi durante la sessione domande e risposte, che saranno particolarmente utili per l'elaborazione dei contenuti del policy brief.


  • gli aspetti fondamentali delle soluzioni basate sulla Natura riguardano l'utilizzo di processi naturali per soddisfare esigenze socio-economiche, migliorando i servizi ecosistemici e la biodiversità.

  • Utilizzare le NBS significa quindi utilizzare a vantaggio dell'Uomo le capacità della Natura ed i suoi meccanismi, ma ottenendo benefici multipli e co-benefici che impattano positivamente i diversi aspetti che vengono coinvolti nell'applicazione della NBS.

  • le NBS vogliono essere soluzioni efficienti, anche dal punto di vista dei costi; ed attente agli impatti sulle diseguaglianze sociali. 

  • l'utilizzo dell'approccio NBS costituisce un'alternativa valida ed efficiente alle c.d. "soluzioni tecniche", che spesso soo costituite dalle infrastrutture grigie.

  • Sono particolarmente efficaci come strumento di adattamento, anche se non esiste un "modello" da seguire, ma soluzioni da progettare a seconda del contesto dove vengono applicate. 

  • le NBS riconoscono e internalizzano il valore dei servizi ecosistemici.

  • le criticità del finanziamento alle NBS si può affrontare sia integrando sistematicamente negli investimenti e nella spesa pubblica un approccio efficiente nel lungo periodo (non solamente nel breve) che riconosca il valore dei servizi ecosistemici

  • Le NBS possono essere un modello da riprodurre, viste la letteratura e l'evidenza robuste a favore di questo approccio. 

  • Tra le molte risorse disponibili, si segnalano: renature-project.eu ; climate-adapt.eea.europa.eu ; op.europa.eu ; e l'ultimo lavoro di UNEP sul finanziamento delle NBS https://www.unep.org/resources/state-finance-nature